Avviene nello spazio delle meraviglie, dove tutto è possibile perché lì si gode di una luce improvvisa che sa dare corpo alle trasparenze... un lampo di luce che precede il segno del tuono. Ma poi arriva il tuono con tutto il suo reboante fragore e lascia il suo dono. È perfetto e lo si deve raccogliere intatto nella sua sintassi, in una successione ordinata di perle su di un filo di seta: «frutto divino a umiltà terrena accade che la poesia sia».

giovedì 30 giugno 2016

mercoledì 29 giugno 2016

«Mentre il giardiniere cura il roseto... a Rosa Maria gli anziani dicono il rosario».


martedì 28 giugno 2016

lunedì 27 giugno 2016

«Sottigliezza di un piccolo foro... Quattro punte grosse nulla possono sull'una fine».


venerdì 24 giugno 2016

Il poeta non invecchia mai... nei ricordi del passato canta di esperienze future. 

giovedì 23 giugno 2016

«Se la “parola” è silente! Tutta la gente convenuta ad ascoltarla... sarebbe capace di altrettanto?».

mercoledì 22 giugno 2016

martedì 21 giugno 2016

«Il peso delle emozioni sono la prova provata dell’esistenza dell’anima».

domenica 19 giugno 2016

sabato 18 giugno 2016

venerdì 17 giugno 2016

mercoledì 15 giugno 2016

martedì 14 giugno 2016

lunedì 13 giugno 2016

giovedì 9 giugno 2016

martedì 7 giugno 2016

domenica 5 giugno 2016

sabato 4 giugno 2016

«Chiamiamo forte perché sappiamo di avere ancora in tasca un pezzo di cioccolato fondente».


venerdì 3 giugno 2016

giovedì 2 giugno 2016

mercoledì 1 giugno 2016