Avviene nello spazio delle meraviglie, dove tutto è possibile perché lì si gode di una luce improvvisa che sa dare corpo alle trasparenze... un lampo di luce che precede il segno del tuono. Ma poi arriva il tuono con tutto il suo reboante fragore e lascia il suo dono. È perfetto e lo si deve raccogliere intatto nella sua sintassi, in una successione ordinata di perle su di un filo di seta: «frutto divino a umiltà terrena accade che la poesia sia».

martedì 31 dicembre 2019


«Ambientali e di cassa, ci stanno preparando all’era dei debiti incolmabili!». 


lunedì 30 dicembre 2019

sabato 28 dicembre 2019


«Complici nel disvelare l’ignoto... Gli innamorati custodiscono, l’un per l’altro, il segreto loro predestinato».

venerdì 27 dicembre 2019


«Nel porre risoluzione all’impetuoso straripar, quanta pena nell’adozione del confluir dimesso!».

giovedì 26 dicembre 2019

martedì 24 dicembre 2019


«Il Natale è l’avverarsi della profezia che alimenta l’anima mia. Mi ricorda che, superato l’inganno dell’età matura, nonostante tutto, posso auspicare, se con gli occhi del bambino che per man mi prende, ad un nuovo mondo in un’era futura».

lunedì 23 dicembre 2019



«Dai cortili alle piazze
grande il canto del poeta
quando il prato chiama

gioia a coperta
gemiti e sospiri
la voglia di crescere

leggeri al volo
salmodia dell’amore
per cuori spiantati».


domenica 22 dicembre 2019


«Non disse nulla così non avrebbe rischiato lo sproposito dell’aver detto! Non che fosse d’accordo, ma neanche in disaccordo. Era in preda al torpore di quell'immotivata pigrizia dell’esistere».

venerdì 20 dicembre 2019


«All’esercizio dello stare bene... Lo sciroppo cura se il paziente collabora!».

mercoledì 18 dicembre 2019

lunedì 16 dicembre 2019

domenica 15 dicembre 2019

venerdì 13 dicembre 2019


«Guardassero tutti i vuoti a perdere! Lor signori che, col bicchiere sempre pieno, fanno di facile ottimismo, stile di vita».

mercoledì 11 dicembre 2019

martedì 10 dicembre 2019

domenica 8 dicembre 2019


«Mi sono accorto che nel parlare di te avrei potuto parlare anche del me che non sa comprendere ancora pienamente te, che accogli la chiamata di Dio per il figlio dell’uomo. Cara madre, comunque, grazie».

sabato 7 dicembre 2019

venerdì 6 dicembre 2019

giovedì 5 dicembre 2019

mercoledì 4 dicembre 2019

domenica 1 dicembre 2019


«Insignito a chicchessia! Mi spaventa il titolo di maestro quando recluta plaudenti seguaci».